Cottura a calore basso o umido


Questo tipo di cottura è ovviamente piuttosto lungo, ma il vantaggio è che tutti i nutrienti (vitamine e Sali minerali) non vanno dispersi, come normalmente accade nelle normali cotture.

cof

Il calore è infatti uno dei maggiori antagonisti delle vitamine.

In questo caso abbiamo preparato una peperonata con soli due elementi: peperone e cipolla rossa.

Il peperone, per chi non lo sapesse, possiede una delle percentuali più elevate di Vitamina C, dai 150 mg ai 170 mg. Il peperoncino piccante può arrivare addirittura anche a 230 mg, sempre su 100 gr di pare edibile.

Per fare un semplice paragone, la tanto decantata ARANCIA può arrivare a contenere sino a 50 mg per 100 grammi di parte edibile, come anche il LIMONE.

La VITAMINA C è una vitamina estremamente delicata e ha molti antagonisti: Acqua, Calore, Luce e Ossigeno.

La cottura a calore umido in queste particolari pentole, consente di eliminare parzialmente o totalmente almeno 2 di questi fattori e di ridurre sensibilmente un terzo.

Infatti con questi elementi di cucina, non si deve mettere acqua, poiché essa è direttamente generata dagli ingredienti; non c’è ovviamente luce, dato che i contenitori non sono trasparenti.

Il calore non supera mai gli 80° e la cottura si aggira intorno alle 3 ore con un fuoco pari a quello di 4 candele.

Il secondo ingrediente del nostro piatto è la cipolla rossa.

Il componente più importante della cipolla è senz’altro il POTASSIO, che arriva intorno ai 140 mg per 100 grammi di parte edibile.

Il ruolo del potassio nel nostro organismo è risaputo, protegge il cuore e allevia la stanchezza, un vero e proprio carburante per il nostro motore.

Anche il peperone contiene notevoli quantità di potassio, sino a 210 mg per 100 grammi di parte edibile, nonché un elevata percentuale di RETINOLO,  o PROVITAMINA A, che insieme alla VITAMINA C sono due elementi fondamentali per proteggerci contro i radicali liberi.

cof

In poche parole con 100 grammi di questo piatto semplice e di facile preparazione, gustoso e soprattutto sano, possiamo proteggere il nostro organismo contro i più svariati antagonisti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.