Constatato che anche le ossa sono organi viventi e che devono dipendere da un costante rifornimento di sostanze nutritive, il dottor Ronald A.Barret (Journal of Periodontology-Periodontics Marzo 1968) affermava che “in condizioni fisiologiche le ossa dell’adulto vengono costantemente ed egualmente formate e distrutte. Perciò, due gruppi principali di meccanismi sono all’opera”. Entrambi questi meccanismi abbisognano […]

  “Consiglio alle donne di iniziare cure supplementari di calcio e vitamina D all’età di 30 anni, o addirittura di 25”. Così raccomanda la dottoressa Jowsey. Cola dieta americana media, si ha una perdita graduale e a lunga scadenza, di minerali ossei, un sldo negativo fra assunzione e rilascio degli stessi. Nell’età avanzata, quando i […]

La struttura ossea non è stabile, come fosse semplicemente un’armatura, ma è viva. Si evolve, cresce e si riduce a seconda dell’età, si nutre e nutre altri organi. Essa acquista e rilascia minerali, in calcio in primis, e il saldo dovrebbe essere a zero, per essere in salute, ma spesso questo saldo risulta essere negativo, […]

  OSTEOPOROSI. Tutti, bene o male, abbiamo sentito parlare di quella patologia che rende l’ossatura fragile e favorevole alle rotture. Le ossa diventano porose e, soprattutto per le donne, estremamente delicate. Come fanno le ossa indebolirsi? Le ossa sono costituite in maggior parte dal calcio e, quando questo elemento viene a mancare (soprattutto in tarda […]

Osteomalacia: affezione scheletrica caratterizzata dal rammollimento delle ossa. Contrariamente a quanto si crede, lo scheletro umano adulto non è una struttura statica; a sua impalcatura è continuamente demolita e “rimodellata” via via che il calcio e altri minerali fluiscono dalle ossa alla corrente sanguigna. Se la vitamina D è carente nell’organismo, le ossa di recente […]

E parliamo un po’ di “razze”. Dite che non si può al giorno d’oggi? Eppure le “razze” sono il fondamento dell’Umanità, affermarlo è la sacrosanta verità. Cosa centra la vitamina D con le razze? Secondo il dottor Loomis, in una pubblicazione su SCIENCE il 4 agosto 1967, la vitamina D risale a qualche milione d’anni […]

Benché sia conosciuto da oltre mezzo secolo il fabbisogno di vitamina D, molta gente soffre ancora per la sua carenza. Certamente le popolazioni che vivono più vicino all’Equatore soffrono meno di quelle che vivono alle estremità del globo terracqueo, eppure per la produzione di vitamina D non è necessario un Sole che batte in testa. […]

La vitamina D non è solo una vitamina, come potremmo intendere ad esempio la C, ma si tratta di un complesso come nel caso della vitamina B. Quella che abitualmente definiamo “vitamina del sole”, in effetti è la vitamina D3, che si forma quando i raggi ultravioletti del sole colpiscono l’epidermide e trasformano una forma […]