VITAMINA C e ALIMENTI


 

Dopo le varie premesse sui benefici della vitamina C, ora si pone la questione principale
DOVE SI TROVA LA VITAMINA C?
Per prima cosa occorre sapere che in tutti i dosaggi, nelle varie etichette stampate e in tutti i fogli informativi, tabelle varie comprese, quando si parla di milligrammi (o altre unità di misura, si sottintende la quantità presente in 100 grammi di parte edibile.
Pertanto se non vogliamo perderci in calcoli matematici come per le tariffe telefoniche o energetiche, consideriamo le quantità per difetto e, per essere sicuri, abbondiamo con l’alimento in questione.
Quali sono quegli alimenti sinonimo stesso di vitamina C?
Gli agrumi, senza dubbio!
Ebbene analizziamo per primo sua maestà “l’arancia”. arance
Recitano le tabelle nutrizionali che in 100 grammi di arancia sono presenti 50 milligrammi di vitamina C, una percentuale del 0,05%. Il peso di un’arancia di dimensioni normali, con buccia e tutto quello che non è edibile, si aggira intorno ai 165 grammi.
limone_1Prendiamo il magico “limone”, altro sinonimo di vitamina C; le quantità di vitamina C, per quanto riguarda il limone, è piuttosto variabile si passa dai 54 mg ai 37 mg. Diamo per buono che anche 100 grammi di parte edibile del limone, porti 50 mg di vitamina C, in termini percentuali siamo sempre allo 0,05%.
E il mandarino? Il gustoso e dolce mandarino, ogni 100 grammi contiene 42 mg di vitamina C. mandarino
pompelmo_1Prendiamo il pompelmo, agrume che non a tutti è simpatico per il suo gusto “deciso”, ebbene il pompelmo contiene ancora meno vitamina C del mandarino, ovvero solo 40 mg.
Se queste sono le quantità contenute negli “alimenti principe per vitamina C“, quanta di essa è contenuta in altri alimenti?
Premettiamo che la vitamina C la si trova per lo più nella frutta e nella verdura, ma se ne può riscontrare anche nelle carni come ad esempio il fegato di equino (30 mg) o di bovino (31 mg), arrivando sino al fegato di ovino che ne contiene addirittura 33 mg.
Anche alcuni formaggi come l’emmenthal possono contenere tracce di vitamina C (1 mg) e pure la birra chiara e il tartufo nero.
Ma quali sono gli alimenti che possono fornirci quantità accettabili di vitamina C?
cavolo_cappuccio_rossoPer esempio il Cavolo Cappuccio Rosso contiene già 52 mg contro il suo equivalente verde (quello dei crauti per intendersi) che ne contiene solo 47 mg.cavolo-cappuccio_verde
Premessa importante: la vitamina C è presente nei cibi crudi, nel momento in cui cuociamo un alimento la vitamina C in esso contenuta si riduce drasticamente.
Una dose leggermente maggiore di vitamina C la possiamo trovare nelle fragole (54 mg)fragole, nella papaia (60)papaya e nei kiwi (85 mg).kiwi
Prezzemolo, peperoni e ribes contengono rispettivamente 162 mg, 166 mg, 200 mg.
Ma la vera sorpresa è che il PEPERONCINO piccante è una riserva di vitamina C, ben 229 mg per 100 grammi di parte edibile, ovverosia quasi il 23%.peperoncino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.