VITAMINA GRUPPO B COLINA: tramite vitale nel sistema nervoso


Un altro componente del poliedrico Complesso B la Colina, in sinergia con l’Inositolo, svolge un compito molto importante nel processo sanguigno.

La sua capacità emulsionante non permette al colesterolo di attaccarsi alle pareti dei vasi sanguigni.

È una delle poche sostanze in grado di penetrare attraverso la barriera ematoencefalica per entrare nelle cellule cerebrali e produrre una sostanza chimica che favorisce la memoria.

Inoltre favorisce la trasmissione degli impulsi nervosi, specialmente quelli che interessano il cervello.

Purtroppo la Colina non è uno di quegli elementi vitaminici studiati approfonditamente, per cui non si conosce con precisione la dose giornaliera.

Eppure la sua funzione è estremamente importante per il sistema nervoso, la sua carenza o la sua mancanza potrebbe provocare danni piuttosto seri all’organismo.

La Colina è un ingrediente essenziale del fluido nervoso Acetilcolina, indispensabile a valicare lo spazio intercellullare in modo che gli impulsi nervosi possano essere trasmessi e ricevuti.

Questo fenomeno è particolarmente rilevante quando una cellula nervosa si unisce ad una cellula muscolare, poiché il muscolo possa eseguire l’ordine deve prima ricevere il messaggio, e l’Acetilcolina fa da “ponte”.

Per fare un esempio l’Acetilcolina è quel messaggero che sta in una garitta in attesa di ricevere ordini, quando li riceve (ovvero l’impulso nervoso) parte immediatamente per consegnarlo.

La Colina è l’elemento essenziale per la formazione dell’Acetilcolina. Se vi è una quantità insufficiente della sostanza, i muscoli non possono venire opportunamente stimolati e l’intero corpo può diventare debole e inerte.

Una carenza grave può provocare una paralisi o un arresto cardiaco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.