VITAMINA GRUPPO B INOSITOLO: la reazione


I 22 amminoacidi che compongono le proteine sono molti diversi uno dall’altro poiché devono espletare funzioni diverse nell’ambito del nostro metabolismo.

In effetti, ad un occhio profano, potrebbero sembrare tutti diversi poiché pochi di loro si assomigliano.

Richiedono un trattamento chimico molto diverso per poter essere attivati al complesso delle trasformazioni che avvengono nell’organismo umano.

La piridossina sa qual è il momento giusto per intervenire.

panebiancoSe manca la piridossina alla nostra dieta è perché ci cibiamo solo di pane bianco, di salumi grassi, patate fritte, riso brillato, verdura povera di sostanze nutritive e dolciumi.dolciumi

Il nostro organismo assimila solo una parte degli amminoacidi e altrettanti ne elimina, questo rappresenta un enorme spreco, perché le proteine nelle loro forme più attive perdono improvvisamente tutto il loro valore e, in quanto scorie, diventano addirittura dannose per il corpo umano.

In modo particolare ciò vale per il triptofano, la metionina e la glicina, tre costituenti delle proteine che, partecipando al metabolismo del cervello, nervi e ormoni, determinano gioia di vivere, entusiasmo, capacità di amare, ottimismo e dinamismo.

effettidellaserotoninaNella trasformazione del triptofano in serotonina, che esplica importanti funzioni nel sistema nervoso, ha effetto calmante e agevola il sonno, della metionina per la produzione di dopamina e di noradrenalina, ormone secreto dalla sostanza midollare del surrene, e della glicina per la protezione delle cellule nervose, la piridossina risulta la sostanza più importante di tutte le altre.

Senza piridossina non avviene nemmeno la trasformazione del triptofano in niacina.

Non meno importante il ruolo della piridossina nel consentire il passaggio dei carboidrati accumulati, ovvero del glicogeno, dai muscoli e dal fegato, nel sangue.

Questo processo è fondamentale per garantire un apporto costante di glucosio e ad esso partecipa circa la metà della vitamina B6 presente nel nostro organismo.

L’inositolo, o piridossina, stimola la distribuzione a miliardi di cellule nervose, del glucosio. sostanza energetica, che la rende fondamentale soprattutto per chi svolge attività fisica.attivita-fisica

La carenza di glucosio nel sangue, l’ipoglicemia, è una costante per almeno ¾ degli abitanti dei paesi occidentali.

Le conseguenze sono stanchezza, neurastenia, disturbi del sonno, incapacità ad affrontare le situazioni più normali della vita quotidiana,

I soggetti più colpiti sono le donne in gravidanza e nella fase premestruale.

adrenalinaSpesso questa condizione le porta a manifestazioni aggressive, dato che le ghiandole surrenali liberano adrenalina che fa alzare rapidamente il tasso glicemico troppo basso. In questo modo si esauriscono le ultime riserve di glucosi, il tasso glicemico si abbassa pericolosamente, i sintomi nervosi hanno il sopravvento e portano a gravi depressioni.depressione

Un adeguato rifornimento di piridossina è la condizione per mantenere l’equilibrio.

Ancora più grave è la condizione delle donne che fanno uso di pillole anticoncezionali. In questo caso la concentrazione di vitamina B6 può diminuire anche del 20% tre ore dopo l’assunzione del farmaco, con conseguenze disastrose nel caso di una concomitante carenza di piridossina.

Causa di questo calo è l’acido xanturenico, che formando un composto insolubile con l’insulina, non consente a quest’ultima di mediare l’assimilazione del glucosio presente nel sangue.

Anche in presenza di un tasso glicemico considerato normalmente sufficiente, le cellule del cervello e dei nervi rimangono in questo caso prive di glucosio, che è la sostanza nutritiva, e che possono provocare nel lungo periodo disturbi psichici piuttosto seri.

Donne che di conseguenza manifestano reazioni isteriche, vengono spesso definite insopportabili dal partner che, sentendosi offeso dal loro atteggiamento, ha a sua volta un comportamento inopportuno.Attrazione-fatale

Le donne hanno piuttosto bisogno di aiuto e comprensione, ma in questi casi un’integrazione di piridossina risulta più utile di una visita specialistica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.