VITAMINA GRUPPO B INOSITOLO: una vitamina superflua, ma vitale


Se guardiamo un’etichetta di una confezione di integratore del Complesso B, potremo notare alcuni nomi seguiti da un asterisco,  A quell’asterisco corrisponde spesso la descrizione “il fabbisogno nella nutrizione umana non è ancora stato valutato”.

Una domanda sorge spontanea: “perché, se non si conosce ancora l’incidenza di quel nutriente nell’alimentazione, lo si combina nel prodotto”? e “perché si aggiunge quella specifica quantità, se non si conosce l’esatto fabbisogno”?

Eppure, anche se gli scienziati non hanno ancora compreso i motivi per cui un certo nutriente fa bene al nostro organismo, quest’ultimo sa bene che cosa lo arricchisce.

Il nostro corpo, si sa bene, è composto da innumerevoli elementi che svolgono una funzione specifica, all’interno di essi questi fattori alimentari (vitamine, sali minerali e altro) lavorano in sinergia per eseguire quelle funzioni fisiologiche che ci mantengono sani e in forma.

Fra le “vitamine con asterisco” c’è anche l’Inositolo, un componente del Complesso B, che è presente in dosi elevate nel cervello umano.

Inoltre possiamo trovarne quantità considerevoli nello stomaco, nel fegato, nei reni, nella bile e anche nel cuore.

Oltre ad acquisirla dall’esterno, l’organismo sintetizza questa vitamina per mezzo dei batteri intestinali.

Questo significa che l’Inositolo è importante per i processi chimici del nostro corpo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.