VITAMINA GRUPPO B NIACINA: una vitamina “nervosa”


Unica nel suo genere, è una vitamina che viene prodotta direttamente dal nostro organismo.

triptofanoPer mezzo di reazioni biochimiche il triptofano, un amminoacido, si trasforma in niacina, detta anche vitamina B3.

Al contrario di altre vitamina, la niacina è molto resistente ai fattori esterni, notoriamente dannosi per i complessi vitaminici.

Inoltre si tratta di una molecola molto piccola e trasportabile velocemente nelle zone in cui l’organismo ne necessita maggiormente.

La niacina è in realtà una combinazione di 2 sostanze: l’acido nicotinico e l’ammide nicotinica.

Pur essendo una sostanza prodotta dal corpo umano, se sussiste una carenza di vitamine B1, B2 e B6, la niacina risulta inefficace.

Come già detto in precedenza le vitamine facenti parte del complesso B, lavorano insieme e insieme forniscono l’aiuto più efficace.

A cosa serve la niacina?

Una delle due sostanze, l’acido nicotinico, è un vasodilatatore quindi favorisce la circolazione sanguigna.

Poi aiuta i processi digestivi e attenua i disturbi gastrointestinali, a incominciare dalla colite.

È essenziale per la sintesi degli ormoni sessuali (estrogeni, progesterone e testosterone), come pure del cortisone, della tiroxina e dell’insulina.niacina-vitamina-b3

È necessaria per l’integrità del sistema nervoso e per il funzionamento del cervello.

Alcune persone soffrono frequentemente, o anche solo sporadicamente, di malattie cutanee, spesso sono nervose e irritabili e con attacchi di diarrea.

Il più delle volte a questi pazienti sono prescritti farmaci che curano questi 3 sintomi, ma dopo un periodo di temporaneo miglioramento possono ricadere in queste patologie.

I medici di base rinviano i pazienti ad analisi approfondite presso dermatologi e neurologi che,  a loro volta prescrivono altri farmaci più potenti e pesanti.

Quello che il più delle volte manca a questi pazienti, in realtà, è solo un’integrazione di niacina.

Actas dermosifiliogrÌ?aficas. 10.1016/j.ad.2011.05.001

Actas dermosifiliogrÌ?aficas. 10.1016/j.ad.2011.05.001

Nei tempi andati la vitamina B era chiamata la” vitamina della pellagra”, perché la si utilizzava per curare le popolazioni di regioni in cui l’alimentazione, basata quasi esclusivamente sul mais, non forniva un apporto corretto e bilanciato di niacina.

I sintomi erano bolle sulla pelle, colorito verdastro, diarrea, mal di testa, depressioni e insonnia.hulk

La nostra attuale alimentazione, pur essendo decisamente più ricca e varia, spesso può essere carente di niacina e produrre questi sintomi, più blandi, ma comunque fastidiosi.

Come detto la molecola della niacina è più piccola delle altre vitamine e di conseguenza sfugge più agevolmente agli attacchi dei radicali liberi, sviluppando un’azione più incisiva.

La niacina si trova in discrete quantità nel fegato, nella carne magra, nei prodotti a base di grano integrale, nel lievito di birra, nel Fegato-di-Vitellorognone, nel germe di grano, nel pesce, nelle uova, nelle arachidi tostate, nella carne bianca e in frutti esotici come avocado, datteri, ma anche nei fichi e nelle prugne.Rognone

La dose giornaliera consigliata (ricordiamo che le dosi consigliate sono sempre per difetto) varia dai 13 ai 19 mg. Una compressa di Complesso B Nutrilite™ contiene 6,6 mg, 3 compresse al giorno soddisfano il fabbisogno minimo giornaliero.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.